Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

Le tre D

La lettera del giorno sarà la D. 

Il perché è molto banale, non c’è nulla di meglio che svegliarsi al mattino dopo un sogno tumultuoso, con la pelle rovente. 

È stato un sogno? Sarà una premonizione?

Ho sempre sostenuto che per quanto accantoniamo i nostri desideri a causa della routine o della mancata occasione, questi troveranno un modo loro per palesarsi. 

I desideri vogliono vivere. Sempre. 

Così come in altri risvegli gli occhi sono ancora umidi di emozione e voglia di tornare là dove tutto è così reale pur non essendolo, e tutto è così facilmente  realizzabile.

Rimangono solo i segni sulla pelle, figli dei desideri. Suoi, miei.
Ecco tutto ciò che ho e che ho sempre voluto. 

Desideri, Devozione, Disciplina. 

  
“La differenza tra quello che desideriamo e ciò che temiamo è appena più spessa di una ciglia”

2 Risposte

  1. ben tornata 🙂

    3 marzo 2017 alle 10:09

    • Tua

      Sono piuttosto intermittente, in effetti.

      3 marzo 2017 alle 11:57

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...